Marta Carraro

Architetto del Paesaggio, socio AIAPP, è nata a Genova dove si è laureata con lode nel 2009 in seguito a diverse esperienze formative e lavorative all’estero tra cui Spagna e Portogallo. Successivamente ha continuato la sua formazione partecipando alle attività culturali e ai laboratori di ACMA, Master in Architettura del Paesaggio a Milano. Nel 2011 ha fondato il proprio studio martacarraro.it continuando tuttavia a collaborare con diversi studi di architettura come consulente principalmente tra Genova e Torino.Nel 2012 ha ricevuto un riconoscimento annuale per giovani progettisti rientrando nella classifica del premio “Top 10Paesaggio under 36”.

Francesco Forni

Architetto, si laurea nel 2011 presso la Facoltà di Architettura di Genova con il Prof. Franz Prati. La tesi “il paesaggio vincolante della modernità” indaga le relazioni tra micro­architetture contemporanee, il paesaggio della Riviera ligure e alcune importanti emergenze architettoniche di Gio Ponti e L. C. Daneri.Dal 2011 al 2015 ha svolto attività didattica di supporto in qualità di cultore della materia presso Dipartimento di Architettura e Design della Scuola Politecnica di Genova ed è stato tutor durante diversi workshop e laboratori.Nel 2018 viene selezionato attraverso il concorso “Meraviglia nei Parchi” e realizza il padiglione “Attraverso lo specchio” nei Parchi di Nervi (GE) all’interno della manifestazione Euroflora 2018.

Beatrice Moretti

Architetto, si laurea con lode nel 2009 presso la Facoltà di Architettura di Genova. Ha partecipato al team di ricerca “LUNGOMARE PICity” per un’ipotesi di sviluppo per 25 Km di fronte mare del Ponente ligure. Il lavoro è stato esposto durante la Biennale di Venezia “People meet in Architecture”. Dal 2010 al 2015 lavora come borsista di ricerca presso l’Urban Lab di Genova e, in seguito, presso la Direzione Pianificazione e Sviluppo dell’Autorità Portuale di Genova. Dal 2015 è Dottoranda di ricerca e Tutor didattico presso il Dipartimento di Architettura e Design della Scuola Politecnica di Genova. Ha pubblicato articoli e saggi su diverse riviste tra cui Portus, Archivio di Studi Urbani e Regionali ­ ASUR e Paesaggio Urbano. È autrice del libro “Un colle, un transatlantico e un nome. Tre storie sul porto di Genova” edito da Sagep nel 2018. Dal 2014 è parte dello studio di architettura UNO8A fondato con Fabrizio Polimone.

Alessandro Parodi

Architetto, si laurea nel 2010 presso la Facoltà di Architettura di Genova. Ha partecipato al team di ricerca “LUNGOMARE PICity” per un’ipotesi di sviluppo per 25Km di fronte mare del Ponente ligure. Il lavoro è stato esposto durante la Biennale diVenezia “People meet in Architecture”. Nel 2014, insieme all’arch. Fabrizio Polimone, vince il primo premio del concorso internazionale per la pedonalizzazione di Piazza Martiri della Libertà a Novara. Dal 2011 al 2016 ha svolto attività didattica di supporto in qualità di cultore della materia presso Dipartimento di Architettura e Design della Scuola Politecnica di Genova ed è stato tutor durante diversi workshop e laboratori. Nel 2018 viene selezionato attraverso il concorso “Meraviglia nei Parchi”e realizza il padiglione “Attraverso lo specchio” nei Parchi di Nervi (GE) all’interno della manifestazione Euroflora 2018.

Fabrizio Polimone

Architetto, laureato con lode presso la Facoltà di Architettura di Genova nel 2010. Nei due anni precedenti ha partecipato al team di ricerca “Lungoilmare_P.I.C. city” su un’ipotesi di sviluppo per 25 Km di fronte mare del Ponente ligure. Il lavoro è stato esposto durante la Biennale di Venezia “People meet in Architecture”.
Dal 2010 collabora con imprese edili nell’ambito della realizzazione di opere pubbliche svolgendo attività di direzione di cantiere. Nel 2014 insieme a Beatrice Moretti fonda lo studio UNO8A lavorando per clienti privati e partecipando a concorsi nazionali ed internazionali. Lo stesso anno vince il primo premio del concorso internazionale per Piazza Martiri della Libertà a Novara insieme ad Alessandro Parodi e pia.
Nel 2017 pubblica per Divisare il book “UNO8A ­ Make Mistake” parte del cofanetto “NEW ARCHITECTS 1” che raccoglie l’esperienza progettuale di cinque giovani studi di architettura genovesi.
Nel 2018, insieme a False Mirror Office, gosplan, LINEARAMA e pia, realizza l’installazione “la cameretta” per Unfolding Pavillion nell’ambito della Biennale di Venezia “Free Space”.
Dal 2015 svolge attività di supporto alla didattica presso la facoltà di Architettura di Genova.